Stampa vegana
Marketing, Prodotti e Servizi

La stampa diventa vegana, cruelty-free e rispetta l’ambiente

Sta prendendo sempre più piede la tendenza delle tipografie a convertirsi ed a promuovere una stampa vegana ed ecologica; sono numerose, infatti, le attività che negli ultimi due anni propongono servizi tipografici basati sull’impiego di carta riciclata e colori a base di pigmenti ad acqua e vegetali.

Il recente Rapporto Italia 2018 di Eurispes ha riconosciuto come negli ultimi anni si sia assistito ad un incremento di coloro che hanno adottato un’alimentazione vegana e vegetariana e il fenomeno, in costante crescita, ha inevitabilmente influenzato la società e le abitudini culturali ma anche -e soprattutto- il settore economico.

Si può affermare che i vegetariani e vegani rappresentano una nicchia di consumatori importante impossibile da ignorare e per questo motivo diverse aziende hanno deciso di supportare chi ha optato per uno stile di vita vegan, ovvero «basato sul rifiuto di ogni forma di sfruttamento degli animali in ogni ambito, dall’alimentazione, all’abbigliamento, allo spettacolo, allo sport», offrendo servizi biologici.

Stampa eco-friendly e cruelty-free

Il mondo della tipografia non si è tirato indietro e ha deciso di tenersi al passo della filosofia vegan presentando una stampa totalmente biologica, ecosostenibile ma sempre ad altissima qualità, che utilizza carta riciclata certificata FSC, inchiostri Toyo Ink a base vegetale, acqua o cere e che non adopera acidi di sviluppo chimico per la stampa offset con l’obiettivo di ridurre l’impatto ambientale.

Stampa vegana
Stampa vegana

Se si vogliono proporre soluzioni in linea con lo stile di vita vegano, però, è necessario prendere delle accortezze anche riguardo le colle, adesivi ed etichette: è importante che questi materiali siano riciclabili per non compromettere il riutilizzo della carta e privi di componenti di origine animale, quindi non a base di amidi, destrine, caseine o qualsiasi tipo di gelatina composta da proteine idrosolubili ottenute dalla lavorazione del collagene derivato da tessuti, pelle e ossa animali.

Fonti:

Printlovers

Italia Grafica

Tiscali Notizie

Francesco Favorito